Tappa per Matera 2019 della mostra itinerante sui 120 anni della Figc con Costacurta e Mancini

L’inaugurazione il 19 giugno prossimo alla presenza del CT della nazionale italiana di calcio, Mancini e di quella femminile Bertolini: cimeli e trofei azzurri in esposizione a Palazzo Lanfranchi

Il 19 giugno, per la sesta tappa di avvicinamento al 19 gennaio 2019, data della cerimonia inaugurale di Matera Capitale europea della cultura 2019 e nell’ambito dell’iniziativa “Sport stories: gol, canestri e schiacciate per Matera 2019”, dedicata agli sport di squadra, la Fondazione Matera Basilicata 2019, il Polo museale della Basilicata e la Federcalcio, inaugurano la mostra itinerante del Museo del calcio di Coverciano dedicata ai 120 anni della Figc.

Il percorso espositivo, organizzato in collaborazione con la Fondazione museo del calcio di Coverciano, raccoglie i trofei più rappresentativi vinti dalla Nazionale di calcio e alcuni prestigiosi cimeli dei più grandi protagonisti.

Un itinerario cronologico attraverso i momenti più esaltanti della storia della Figc, fra le Coppe del mondo 1934, 1938, 1982 e 2006, la Coppa Europa 1968 e alcune maglie storiche, fra le quali quelle indossate da Giovanni Ferrari (1934), Giacinto Facchetti (1968) e Paolo Rossi (1982).

Alla presentazione della mostra, che si svolgerà alle 18.30, nel Museo archeologico nazionale ‘Ridola’ (taglio del nastro alle 19.00), porteranno il proprio saluto fra gli altri il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella; il sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri; il presidente della Fondazione Matera Basilicata 2019, Salvatore Adduce; il vicecommissario della Figc, Alessandro Costacurta; il dg Michele Uva; il membro d’onore, Antonio Matarrese; il CT della Nazionale, Roberto Mancini; il CT della Nazionale femminile, Milena Bertolini e Franco Selvaggi, campione del mondo in azzurro nel 1982.

“Con l’organizzazione di questa mostra a Matera” dice Uva “abbiamo voluto unire calcio e cultura, due eccellenze italiane che devono trovare la giusta sinergia per essere parte importante della crescita sociale ed economica del nostro Paese. Il percorso educativo e culturale di questa mostra attraversa la storia dell’Italia e allo stesso tempo indaga il rapporto viscerale tra il calcio e gli italiani. La Figc, in occasione delle celebrazioni per i suoi 120 anni, ha deciso di realizzare questa installazione e renderla itinerante”.

La mostra resterà aperta fino al 5 luglio, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 20.00 (lunedì mattina chiuso).

Share Button