- trmtv - http://www.trmtv.it/home -

Calcio serie B – 31^ giornata, il Bari si impone in casa.

Bari CalcioBari – Goleada del Bari al San Nicola contro la Pro Vercelli: il 6-2 consente ai pugliesi – contestati in avvio dalla curva dei tifosi – di rimanere in scia della zona play off (Brescia ed Entella al settimo e ottavo posto sono distanti solo un punto). L’undici di Camplone, ridisegnato dopo una settimana difficile per infortuni e tensioni con la piazza sportiva, ha iniziato soffrendo la maggiore vivacità dei piemontesi ma passa in vantaggio al quarto d’ora con un diagonale di Defendi. Il raddoppio su assist di Sansone e gol di Maniero, al decimo centro stagionale. Nella ripresa il Bari triplica con una magia su punizione di Sansone (9′). La Pro Vercelli ci crede e accorcia le distanze prima con Emanuello (12′) e poi con Beretta su rigore (24′). La sfida si infiamma, sale in cattedra Rosina che firma il poker con un sinistro a giro (34′) e si ripete per il 5-2 con un diagonale (43′). Il gol che chiude i giochi è di Dezi (assist di Rosina) al 45′. L’ultimo 6-2 del Bari in B risale al 1 Novembre 1933 contro la Pistoiese. “Siamo una squadra psicopatica. Ci piace il thriller”: così il tecnico del Bari Andrea Camplone ha commentato nel dopogara il successo per 6-2 con la Pro Vercelli. “Non avevo mai vinto in carriera con un punteggio tennistico. A tennis sono un po’ scarso. Le mie coronarie – ha aggiunto l’allenatore – sono state messe a dura prova. Quando giochiamo da squadra siamo devastanti perchè abbiamo qualità. Quando tutto diventa facile andiamo in crisi”. Sul rendimento altalenante del gruppo ha aggiunto: “Dopo il 3-0 abbiamo subito due gol. Presi due schiaffi ci siamo rimessi a giocare. Non dobbiamo concedere nulla agli avversari. La coperta è corta. O ti difendi nella metà campo o pressi alto e rischi. La gara era ostica sul piano mentale. A tratti siamo stati attenti. Dobbiamo limare le nostre piccole pause”. La prossima tappa verso i play off: “Ci aspetta Novara, con campo sintetico. Se c’è qualcuno troppo euforico, lo farò tornare con i piedi per terra”, ha concluso Camplone.

Share Button