Il F.C. Matera ufficialmente fuori dalla Seconda Divisione.

Roma – Come da programma, si è riunito il Consiglio Federale della Figc per decidere in merito alle iscrizioni ai prossimi campionati di calcio di Lega Pro ed è giunta la conferma dell’esclusione del Matera dalla Seconda Divisione, e club biancazzurro che ora dovrà attendere ulteriori indicazioni per conoscere il campionato da disputare nel 2011/2012. Il Consiglio aveva ricevuto sabato scorso l’esito dei controlli effettuati dalla Co.Vi.Soc. Come già noto, 4 società, Canavese, Crociati Noceto, Rodengo e Sangiovannese, non avevano presentato domanda di iscrizione entro il termine del 30 giugno scorso; dopo il primo esame Co.Vi.Soc. per le Licenze Nazionali, non avevano presentato ricorso entro il 12 luglio altre 8 società: Gela, Lucchese, Salernitana di Prima Divisione; Brindisi, Cavese, Cosenza, Sanremese  e Matera di 2° Divisione; il Catanzaro invece non aveva presentato domanda entro il termine perentorio che in base alle norme per le società fallite è fissato al 28 giugno. Sui ricorsi presentati, tra i quali non vi è quello del Matera, come annunciato giorni addietro dallo stesso sodalizio, queste le indicazioni della Co.Vi.Soc. sulle Licenze Nazionali: per la Prima Divisione hanno ricevuto parere favorevole Carpi, Como, Foggia, Foligno, Sorrento, Tritium, parere contrario invece per Atletico Roma e Ravenna; per la Seconda Divisione parere favorevole per Aprilia, Arzanese, Ebolitana, Virtus Entella, Alma Juventus Fano, Fondi, Montichiari, Neapolis ed Aurora Pro Patria. In definitiva sono quindi 10 le società escluse dalla ex serie C2, 5 dalla ex serie C1; e dopo aver decretato queste esclusioni, il direttore generale della Lega Pro ha confermato il preannunciato format dei campionati 2011/2012: ci saranno due gironi da 18 di Prima Divisione e due gironi da 20 di Seconda Divisione.

Share Button