F.C. Matera senza fideiussione.

Matera – A differenza di quanto ipotizzato e soprattutto sperato negli ambienti calcistici, è negativo il parere della COVISOC in merito all’iscrizione del Matera al campionato di Seconda Divisione 2011/2012. Il sodalizio calcistico biancazzurro non è riuscito infatti a presentare, entro l’ulteriore termine prefissato, la fideiussione di 300mila euro richiesta per iscriversi ai campionati di Seconda Divisione e ad oggi è dunque fuori dal calcio professionistico. A nulla sono serviti i sette giorni a disposizioni dopo la presentazione della domanda di iscrizione con riserva dello scorso 30 giugno: promesse tante, ma, almeno per ora, soldi disponibili insufficienti per poter partecipare alla prossima stagione agonistica di Lega Pro e risulta pure inutile elencare gli imprenditori che si sono dimostrati sensibili alla causa. La cosa certa è che, in data 9 luglio 2011, a distanza di poco più di un anno dai festeggiamenti per aver ritrovato il calcio professionistico, il Matera sembra ricadere nel baratro dilettantismo. C’è comunque la possibilità di presentare ricorso contro la decisione della COVISOC entro martedì 12 luglio alle ore 19 dietro corrispettivo di 9mila euro più spese accessorie, ultima possibilità questa per le varie società in bilico di proporsi per la Lega Pro. E per quanto è dato sapere, il sodalizio biancazzurro dovrebbe presentare ricorso, considerando però che lo stesso dovrà essere accompagnato sempre dalla famosa fideiussione. Altre poche ore in casa F.C. Matera per raggiungere quota 300mila, dopodiché o dentro o fuori.

Share Button