F.C. Matera – Melfi 2-1

Matera – Va al Matera il derby lucano di ritorno contro il Melfi giocato allo stadio XXI Settembre “Franco Salerno” e valido per la diciannovesima giornata. 2-1 il finale con per i materani le reti di Calà e Giannone, per il Melfi di Vianello. Solito 4-3-3 deciso da mister Cadregari con tra i pali Musacco, in difesa da destra a sinistra Manetta, Villagatti, Calà e Di Fusco, a centrocampo Provenzano, Logrieco e Capolei, punta Formuso supportato da Ancora e Giannone. Il match non esalta soprattutto nel primo tempo, con le squadre ben disposte in campo ed un Melfi grintoso e che aggredisce bene gli spazi. Prima azione degna di nota al minuto 26: il gialloverde Mangiacasale è libero di ricevere in area, calcia ma trova la chiusura di Provenzano che scongiura ogni pericolo. Alla mezz’ora, Giannone da calcio piazzato dalla distanza mette in difficoltà il portiere ospite Ameltonis che non riesce a bloccare, poi l’azione sfuma per il fuorigioco di Formuso comunque chiuso dall’estremo gialloverde. Minuto 32, botta da fuori di Spagna, sfera a lato e Musacco che controlla con lo sguardo. Prossimi allo scadere del recupero cambia il risultato: Giannone da calcio di punizione dalla destra taglia un bel pallone in area melfitana, con la testa Calà supera l’incolpevole Ameltonis e squadre quindi negli spogliatoi sull’1-0 Matera. Nella ripresa, trascorsi 60 secondi, corner dalla sinistra di Pellecchia, libera di testa Manetta, raccoglie fuori Viola e conclude, Musacco non riesce a bloccare poi spazzano i compagni. Minuto 7, Scarsella sfrutta nel peggiore dei modi un rimpallo e da ghiotta posizione manda a lato. Due minuti più tardi è Provenzano a liberare Ancora in area, posizione defilata, botta al volo con il sinistro indirizzata sul primo palo e sfera out di poco. 20′, il Melfi ristabilisce la parità: calcio di punizione per i gialloverdi, la palla colpisce la barriera e termina a Vianello, libero in area di infilare Musacco per l1-1. Il Matera reagisce: al minuto 28, Provenzano lancia Giannone, che si infila tra due avversari ma trova la chiusura di Ameltonis in due tempi. Il decisivo 2-1 al 37′: sventagliata di Villagatti, con il petto Spilabotte, subentrato a Formuso, appoggia a Giannone, insidioso sinistro dal limite che rimbalza dinanzi al portiere e lo beffa. Occasione poi per il Matera al 45′ di triplicare con Spilabotte che sul corner di Ancora non inquadra lo specchio. Forcing finale del Melfi nei 5 minuti di recupero concessi dall’arbitro ma è Musacco a smanacciare a 45 secondi dal triplice fischio sul cross di Viola e ad evitare il peggio. Di lì a poco termina il match e Matera che supera 2-1 il Melfi ed ora con 28 punti è a sole 3 lunghezze dai play-off.

 

Share Button