Il Fc Matera perde di misura a Mugnano

Sconfitta indolore per il F.C. Matera che perde di misura allo stadio“Alberto Vallefuoco” di Mugnano contro la capolista Neapolis. Uno a zero il risultato finale, decide un gol del numero otto campano Barone direttamente su calcio di punizione al minuto ventotto del primo tempo. Matera con la testa all’importantissima finale di ritorno di
Coppa Italia in programma mercoledì mentre il Neapolis conquista tre punti d’oro in ottica promozione diretta: se il Pianura non dovesse infatti vincere a Bitonto, i biancoazzurri napoletani festeggerebberocon tre giornate di anticipo il salto di categoria. Nel Matera Rizzo attua un ampio turnover, schierando Falcone tra ipali, Francesco D’Angelo terzino destro, Iacullo a sinistra, Bartoli e Manzo al centro della difesa, Selvaggi, Mazzoleni, Campo e Di Fausto a centro campo, Branda e Alassani in attacco. Formazione tipo invece perla capolista Neapolis.I campani partono subito forte e si rendono pericolosi con Moxedano prima su punizione dalla distanza, con la palla che scheggia la traversa, poi con un’insidiosa rovesciata respinta in extremis da Falcone. Al minuto ventotto il gol partita: fallo di Selvaggi sullo scatenato Moxedano, la punizione viene battuta da Barone che mette lapalla all’incrocio dei pali. Al trentesimo Campo sfiora il pari mandando la palla di poco alta oltre la traversa. Prima dell’intervallo è Alassani, servito da Di Fausto, a mettere i brividi ai padroni di casa. Poche le emozioni nella ripresa con i padroni di casa bravi nel gestire il vantaggio e i materani pericolosi solamente con Alassani all’undicesimo.