Pareggio a reti inviolate per il F.C. Matera.

Altamura – Sul campo neutro di Altamura, e a porte chiuse,  pareggio a reti bianche per il Matera, che non va oltre lo 0-0 contro il Bitonto. Nei primi minuti del match, equilibrio in campo, con la prima vera occasione capitata proprio ai biancazzurri al 18′ minuto, quando Campo servito da Leta, colpisce di testa la palla da buonissima posizione, ma spedisce sul fondo. I pugliesi soffrono le folate del Matera, ma al 27′ su calcio d’angolo colpiscono la traversa, su incornata dell’ex Nicola Armento, abile a rubare il tempo dell’intervento alla difesa biancazzurra. Sono queste le migliori occasioni registrate nella prima frazione di gara per le due squadre, con il primo tempo che termina appunto sullo 0-0. In apertura di ripresa fuori Logrieco dentro Alassanì tra le fila biancazzurre, con il neo entrato che si rende protagonista al 10′ di un episodio in area neroverde; viene infatti annullato un gol al Matera realizzato da Branda, per un presunto fallo proprio di Alassanì ai danni del portiere del Bitonto Lattanzi. Si arriva poi al 24′ minuto, quando ancora lo scatenato giocatore biancazzurro del Togo si procura un calcio di rigore, dopo essere stato atterrato in area bitontina. Sul dischetto si presenta Giovanni Campo, che riesce ad angolare anche abbastanza bene il tiro, ma trova sulla sua strada un bravissimo Lattanzi, che para il rigore e salva il risultato per la squadra. A questo punto, il Matera compie qualche disattenzione di troppo specialmente in fase difensiva, e permette ai pugliesi di proporsi con maggiore veemenza in attacco. Proprio a causa della crescente pressione da parte del Bitonto, svarione in difesa per il Matera, con un retropassaggio troppo corto da parte di Bartoli in favore di D’Angelo, e con il bitontino Carrassi abile ad intuire l’opportunità e a piombarsi sulla sfera. Costretto al fallo da ultimo uomo Bartoli, che si becca l’espulsione diretta come da regolamento, ma sulla successiva punizione dal limite, il tiro di De Santis termina al lato deviato. Matera a questo punto in inferiorità numerica, ma i pugliesi mostrano tutti i loro limiti tecnici, non riuscendo ad approfittare dell’uomo in più, con il match che si conclude dopo quattro minuti di recupero, sullo 0-0. Biancazurri che salgono a quota 45 in classifica, e che ora possono prepararsi al meglio in vista della finale di andata di Coppa Italia, in programma mercoledì prossimo a Voghera.

Share Button