Successo casalingo per il Matera.

Il tecnico del Matera, Roberto Rizzo.

Matera – Un ottimo Matera vince meritatamente in casa contro un ben attrezzato Sant’Antonio Abate. 2-1 il finale: primo tempo di marca biancazzurra ma che termina a reti inviolate, poi nella ripresa il Matera insiste e sblocca la situazione al 4′ con Logrieco, quindi il raddoppio firmato da un super Carretta al 37′ ed il gol della bandiera campano due minuti più tardi con Temponi.
Mister Rizzo manda in campo D’Angelo tra i pali; in difesa Martinelli e Savino al centro, destra per Manetta, sinistra per Conte; centrocampo affidato a Mazzoleni, Leta e Martone; out di destra per Carretta, dalla parte opposta Logrieco, a supportare la punta Albano. Minuto 2, prima palla dalle parti del portiere ospite Afeltra: corner di Logrieco, svetta Martinelli ma la difesa spazza davanti alla linea di porta. Minuto 8, l’unica azione campana degna di nota nel primo tempo: Sekkoum al centro per la testa di D’Aniello, si distende D’Angelo e respinge. Tra il 13′ ed il 16′, doppio tentativo da fuori Leta con la sfera che finisce a fondo campo. Minuto 30, tocco di Logrieco per Albano al limite dell’area abatese, controllo delizioso, si gira e conclude potente sul primo palo, il portiere si salva in corner. Allo scadere del primo dei due minuti concessi dall’arbitro prima del riposo, Logrieco da calcio di punizione dal limite scavalca la barriera e costringe Afeltra ad alzare sulla traversa. Pochi secondi dopo ci prova nuovamente dalla distanza Leta ma non inquadra. Nella ripresa, al minuto 2, ennesimo tentativo da fuori del giovane centrocampista materano ma palla ancora a fondo campo. Al 4′ il Matera passa in vantaggio con Logrieco: punizione a circa tre metri dal limite, barriera superata e palla sul primo palo con il portiere che riesce soltanto a sfiorare. Minuto 9, Carretta, capace di mettere costantemente in difficoltà i propri marcatori, approfitta di una svirgolata di De Sio su lancio di Mazzoleni, arriva dalle parti di Afeltra ma calcia debole e può bloccare l’estremo campano. 23′, calcio d’angolo di Logrieco, palla a Manzo, nel frattempo subentrato a Martone, botta al volo troppo centrale preda del portiere ospite. Minuto 26, Martinelli da rimessa laterale lancia Branda, in campo in apertura di ripresa per un affaticato Albano, il giovane attaccante biancazzurro si invola sulla sinistra, entra in area da fondo campo saltando un avversario ma poi trova la chiusura di Afeltra. Si vola direttamente al 37′: l’infaticabile Carretta spinge sull’out di destra, si accentra e dal limite fa partire un sinistro che si insacca nel sette dove il portiere non può assolutamente arrivarci. Due minuti dopo accorcia le distanze il Sant’Antonio Abate: Solimene crossa basso dalla destra e c’è Temponi per il tocco vincente, pur se l’azione è viziata da un fallo su Martinelli. Gol illusorio dei campani: la partita termina 2-1 per il Matera che rimane sempre al nono posto ora a quota 44 punti.

 

Share Button