Basket Serie C, Timberwolves: “chiuso un ciclo, Potenza risponda presente”

Screenshot 2015-05-04 19.53.58Conferenza stampa di fine anno dai contorni amari per la dirigenza della Timberwolves Potenza, società per il secondo anno consecutivo militante nel girone H di Serie C grazie ad una “wild card” federale e che nel biennio appena terminato ha visto alternarsi due coach, Vincenzo Bochicchio e Dino De Angelis, con il compito di far crescere un gruppo di giovanissimi atleti raccogliendo appena due vittorie.

“Il ciclo è finito – ha dichiarato il Team Manager, Gianfranco Pace – ora chiediamo alla città di Potenza di rispondere presente con forze umane ed economiche per formare un nuovo nucleo che possa vincere il campionato d’appartenenza, dal prossimo anno riformato in Serie C Silver e dove militeranno squadre campane.”

Nel ringraziare quanti hanno profuso lavoro e vicinanza, dal presidente federale Giovanni Lamorte agli sponsor, la società ha chiarito gli intenti futuri: “non lanciamo un allarme ma è evidente che senza un cambio di programmazione è inutile che Potenza abbia una squadra senior – hanno dichiarato Pace ed il presidente Angelo Galgano. Dal progetto di consorzio nato due anni fa, ora speriamo che vi sia l’interesse per formare una squadra indipendente e che dagli attuali 50 mila euro possa predisporre un budget importante per obiettivi di vertice.” “In caso contrario, si rischia di non beneficiare dei soliti ripescaggi e di far sparire il basket per diverso tempo.”

L’invito è aperto all’intero tessuto provinciale con data limite fissata al 30 giugno, quando scadranno i termini per l’iscrizione al campionato e dove il capoluogo conoscerà l’esito delle interlocuzioni già avviate e di quelle auspicabili nei prossimi giorni.