Calcio. Serie C. Potenza sconfitto a Trapani

Il Potenza interrompe la striscia positiva e cade a Trapani, arrendendosi di misura per 2-1, ma uscendo dal campo a testa alta. L’undici di Raffaele tiene molto bene il campo al cospetto della vice capolista, subisce nel momento di maggiore pressione e manca di un soffio la rimonta finale. L’avvio di gara è tutto trapanese, con Aloi che già al 2′ è pericolosissimo, ma calcia alto da buona posizione. I padroni di casa insistono con Fedato ed Evacuo, ma il Potenza vien fuori al 24′, creando l’occasione per il vantaggio: sponda di Franca per Longo, il cui tiro è smorzato dalla deviazione di Da Silva ed è facile preda di Dini. Due minuti dopo dalla parte opposta è Toscano a mandare a lato da 25 metri, mentre sul ribaltamento la conclusione di Guaita termina di poco alta. Il primo tempo si chiude con il guizzo di Taugordeau, che fa tutto bene tranne che il tiro, terminato alle stelle. Nella ripresa, il Trapani è più incisivo e trova il vantaggio al 13′, con Aloi, che recupera palla su un lancio sbagliato di Sales e scarica la sfera all’incrocio dei pali. Poco dopo ci prova Nzola, che con il tacco trova la facile presa di Breza, ma il raddoppio è rimandato di pochi minuti: è il 23′ quando Aloi batte a rete, ma trova la risposta di Breza, sul tap in è lesto Evacuo, che sigla il 2-0. I siciliani continuano a pressare, mentre Raffaele le prova tutte e inserisce tutti i suoi uomini offensivi. Tra di essi Piccinni, che quattro minuti dopo accorcia le distanze, ben imbeccato da Bacio Terracino. La gara diventa tesa nel finale, ma il Trapani si difende con ordine e rischia poco, anche se il Potenza in chiusura recrimina per un gol annullato a Sales per fuorigioco, che però appare evidente. Nonostante la sconfitta, i rossoblu restano in quinta posizione in classifica a quota 50 punti.

Share Button