Calcio. Matera ancora in sciopero. A Rieti la “Berretti” si arrende 4-0

Seconda giornata di sciopero per i giocatori del Matera, che, come annunciato, anche ieri non sono scesi in campo a Rieti per la prima giornata di ritorno, in segno di protesta con la società per il mancato pagamento degli stipendi.

Spazio quindi alla squadra Berretti, che, dopo aver giocato a Santo Stefano con la Reggina, ha fatto quel che ha potuto anche con l’undici laziale, arrendendosi però con il punteggio di 4-0. In panchina è andato Vito Chimenti, tecnico degli Allievi, che ha sostituito Franco Danza, assente per motivi personali. Nonostante il netto predominio territoriale dei reatini, che nella prima mezz’ora hanno fatto incetta di corner, i giovanissimi biancazzurri hanno tenuto bene il campo, capitolando solo al 27′ con il gol di Gondo, lesto a mettere in rete su una incertezza del portiere Fortunato in uscita. Stesso tema tattico nella ripresa, con i padroni di casa che al 17′ hanno raddoppiato con la sfortunata autorete del materano De Marco.

Cinque minuti dopo è stato Todorov a depositare in rete il pallone del 3-0 dopo una respinta di Fortunato su un suo precedente colpo di testa, mentre la quarta rete laziale è arrivata poco dopo la mezzora ad opera di Maistro, che con una botta dal limite non ha lasciato scampo al portiere biancazzurro. Ora la sosta di campionato, che servirà soprattutto a capire gli sviluppi delle proteste dei giocatori e gli scenari a livello societario, dove si giocano ormai da mesi partite su più campi.

Tutto in attesa della riapertura del mercato, che certamente porterà non pochi cambiamenti all’interno della rosa.

Share Button