Calcio. Si chiude domani il 2018 di Matera e Potenza

Ultimo impegno del 2018 per Matera e Potenza, che domani scenderanno in campo per la prima giornata del girone di ritorno del campionato di serie C. A Matera prosegue lo stato di agitazione dei calciatori, che hanno confermato lo sciopero e non scenderanno in campo neanche domani a Rieti. In settimana, il gruppo non ha risposto alle convocazioni, e all’ultimo allenamento di venerdì al XXI Settembre si è presentato il solo Plasmati, oltre allo staff tecnico guidato da mister Imbimbo. L’Associazione Italiana Calciatori in una nota ha quindi confermato lo sciopero, preannunciando sin d’ora che verrà replicato anche nella giornata di domenica 20 gennaio 2019, qualora la morosità retributiva non venga immediatamente sanata. E così sarà ancora la squadra Berretti a scendere in campo, dopo averlo già fatto mercoledì scorso in casa con la Reggina, nel match vinto dai calabresi per 6-0. In panchina andrà Vito Chimenti, allenatore dell’under 17, che sostituirà Franco Danza, assente per motivi personali. Rispetto alla gara con la Reggina, da registrare gli innesti di Simonte, Monticchio e Felle, mentre mancheranno Zumpano ed Errico. La gara avrà inizio alle 16.30.
Torna a giocare al Viviani il Potenza, che attende la visita del Catanzaro. Una gara dall’elevato quoziente di difficoltà per gli uomini di mister Raffaele, reduci dallo stop sul campo della Viterbese e determinati a tornare far punti per riavvicinare l’alta classifica. Il tecnico rossoblu ha insistito molto in settimana sull’aspetto psicologico, caricando i suoi e chiamandoli alla reazione, come è già accaduto in passato dopo una sconfitta. “Abbiamo cercato di recuperare tutte le energie dopo questo tour de force e siamo fiduciosi per questa grande sfida, che ci consentirebbe di chiudere l’anno con un buon bottino di punti e ottimi presupposti per la seconda parte”, ha sottolineato Raffaele, che in questi giorni ha dovuto fare i conti con qualche acciacco di poco conto. Nulla di serio anche per l’attaccante Genchi, fermatosi per un leggero attaccio influenzale, ma regolarmente a disposizione per la sfida al Catanzaro. AL Viviani fischio d’inizio alle 16.30.

Share Button