Calcio. Il Matera sfida il Rende. Per il Potenza insidiosa trasferta a Cava de’ Tirreni

Scatterà domani per il Matera una settimana chiave per il prosieguo della stagione. I ragazzi di mister Imbimbo tornano tra le mura amiche del XXI Settembre per sfidare il Rende, nel primo di tre impegni in sette giorni che li rivedranno in campo mercoledì a Pagani e domenica 16 dicembre ancora in casa con il Catanzaro. In casa biancazzurra la concentrazione è elevata: pur col malumore per la bruciante sconfitta di Monopoli, il gruppo ha ripreso di gran lena a lavorare e vuol tornare a punti, cercando di sfruttare il fattore campo. L’ambiente è piuttosto sereno, benchè i deferimenti arrivati ad inizio settimana, con conseguente incubo di una nuova penalizzazione, abbiano scosso la piazza. Non sarà un compito facile, tuttavia, considerato che il Rende è attestato in seconda posizione in classifica e sta disputando, anche a sorpresa, un torneo di assoluto spessore. Imbimbo ritrova Sepe, al rientro dalla squalifica, e spera di recuperare in attacco Plasmati, mentre dovrà fare ancora a meno di Orlando. In campo domani alle 16.30.

Intanto, proseguono gli appuntamenti del presidente Rosario Lamberti nell’ambito del progetto “Calcio & Scuola”. Il massimo dirigente, accompagnato dal bomber Plasmati e dal diggì Michele Colucci, ha fatto visita all’Istituto Professionale Alberghiero Turi di Matera, al fine di promuovere tra gli studenti materani il brand biancazzurro.

Nel Potenza, si punta a continuare la scalata in classifica in ottica playoff. Il calendario propone la trasferta di Cava de’ Tirreni, che la squadra di Raffaele vuol portare a casa per dare continuità al proprio cammino e cominciare al meglio la serie di fuoco che la vedrà impegnata sei volte entro fine anno. Il tecnico rossoblu ha fatto pretattica alla vigilia, per preservare la concentrazione del gruppo e non dare indicazioni sulla formazione agli avversari. “Tutti sulla corda, tutti sono utili, deciderò all’ultimo momento”, ha chiosato Raffaele, che però probabilmente qualche variazione all’undici che ha sconfitto il Francavilla potrebbe apportarla. Sulla gara in terra campana, il tecnico ha messo in guardia, conoscendo il valore della Cavese soprattutto tra le mura amiche, ma al tempo stesso si è detto convinto che i suoi ragazzi confezioneranno una prestazione all’altezza della situazione. Solo problemi di abbondanza per il mister, che a Cava avrà tutto il gruppo a sua disposizione. In difesa, scalpita il rientrante Coccia, che potrebbe prendere il posto dell’acciaccato Giron. Fischio d’inizio alle 14.30.

Share Button