Sport e salute. A Molfetta un grande evento per dare un “calcio” al disagio psichico

E’ noto a tutti: il connubio sport e salute è vincente. Soprattutto quando questo diventa veicolo di aggregazione. La fondazione Carlo Valente Onlus lo sa bene e ha organizzato l’iniziativa “Sport e salute, un calcio allo stigma: in campo per battere il disagio psichico”. Un impegno che porta avanti da più 11 anni. Perchè proprio in campo, in corsa per segnare e fare goal, si cerca di raggiungere anche i propri obiettivi personali. Quelli di riscatto da una società che spesso lascia isolate le persone che soffrono di questo disturbo. E Molfetta può vantare di un grande campione che ha vinto con la nazionale italiana il Campionato Mondiale di calcio a 5 per persone con problemi di salute mentale. Una vittoria che la città di Molfetta ha voluto realizzare anche per mostrare la Coppa del Mondo conquistata dalla nazionale psichiatrici “Crazy for football”: un torneo internazionale al quale hanno preso parte 10 squadre, 160 atleti tra i 22 e i 56 anni e oltre 200 istituzioni. Passione, divertimento, lealtà, rispetto delle regole, spirito di squadra, sono gli ingredienti di un successo straordinario che ha permesso e permette a un gruppo di giovani ‘matti per il calcio’ di raggiungere risultati eccezionali. C’è il desiderio di dimostrare che si può andare oltre i limiti imposti dalla malattia mentale, stare bene con se stessi e con gli altri, fare qualcosa che può dare a tutti una speranza e un’altra opportunità.

Share Button