Ciclismo, a Matera il primo memorial “Adriano Pedicini”

Un mazzo di fiori e un minuto di raccoglimento nel punto tragico in cui Adriano Pedicini è volato in cielo. E’ stato questo il momento che ha commosso tutti i ciclisti che hanno partecipato al primo memorial cicloturistico “Adriano Pedicini”, fortemente voluto dal presidente dell’associazione Bici Club Matera gruppo ciclistico “Adriano Pedicini”, Giovanni Gentile e dal fratello di Adriano, Nunzio Pedicini. Un appuntamento importante che è arrivato dopo quel tragico 3 agosto 2015, quando Adriano Pedicini è stato colpito da un fulmine beffardo mentre percorreva in bici un tratto stradale presso il bivio per Montescaglioso. Funzionario della Polizia di Stato e consigliere comunale, Adriano Pedicini ha sempre amato il ciclismo, sport che praticava con grande dedizione. Ad onorare il primo memorial che porta il suo nome tredici società ciclistiche: Baser Matera, Matera Cycling, BSC Matera, Sport Bike Lucania, Bici Club Matera “Adriano Pedicini”, Gruppo Ciclismo Avigliano, Ciclo Club Lauria, Red Lions Bernalda, Bici Club Ferrandina, Genusia Bike, Tito Bike, UPJ Taranto, Mola di Bari. Tra i corridori iscritti non poteva mancare Tommaso Barbaro, l’amico di sempre di Adriano Pedicini. Presenti alla partenza anche Carmine Acquasanta, presidente regionale della Federazione Ciclistica Italiana e Luigi Berardi, componente della commissione nazionale Cicloamatori della Federazione Ciclistica Italiana. L’evento sportivo è stato organizzato dalla Federazione Ciclistica Italiana e inserito nel campionato regionale di Cicloturismo 2017. Partenza ed arrivo della cicloturistica nel piazzale del comune di Matera, dopo aver toccato anche Montescaglioso. In chiusura di manifestazione, sono state consegnate tre targhe alle prime tre squadre con il numero di iscritti più numeroso, il Gruppo Ciclistico Avigliano, Ciclo Club Lauria e Bici Club Matera “Adriano Pedicini” e altri due premi sono stati offerti da amici di Adriano Pedicini a BSC Matera e Matera Cycling”. Due i premi speciali: è stato premiato il ciclista più giovane, il materano Gabriele Contini della società Ciclo Team Matera Sassi e il ciclista più avanti negli anni, Domenico Lamboglia della Bici Club Lauria.

Una targa è stata consegnata alla signora Memma, la moglie di Adriano Pedicini, accompagnata dai figli Claudio e Roberto e un riconoscimento è stato assegnato anche agli agenti della Polizia Stradale di Matera, che hanno garantito il controllo del traffico durante il percorso della passeggiata cicloturistica, effettuata ovviamente con una velocità moderata. Un ringraziamento particolare è stato rivolto anche al l’artista materano Mimmo Taccardi, grande amico di Adriano Pedicini, per aver realizzato il logo della divisa ufficiale della società Bici Club.

Share Button