Nessun interesse per la serie a2 da parte del territorio. Il cda dell’olimpia matera, deluso, rinuncia al ripescaggio

BAWER MATERAA pochi giorni dalla scadenza della sottoscrizione delle Fidelity card verso la serie A2, oltre che della ricerca di nuovi impegni ed interessi da parte delle aziende, delle imprese e delle Istituzioni del territorio, il Consiglio d’Amministrazione dell’Olimpia Matera tra delusione, amarezza e disillusione, comunica di voler rinunciare al ripescaggio.

A prescindere dalla decisione finale del Consiglio Federale, anche in terzo appello, la società riparte dalla categoria di appartenenza, la serie B. Quella categoria che il presidente Pasquale Lorusso e il vice presidente Rocco Sassone hanno garantito, per impegno economico e per passione, alla città di Matera. “Una scelta sofferta, una decisione faticosa, una presa di posizione dolorosa da dover affrontare – comunicano gli unici due componenti del nuovo Cda dell’Olimpia Matera –. C’è rabbia mista a fortissima delusione per le tante promesse non mantenute in questi giorni. Non abbiamo avuto nessun segnale dal territorio per questa campagna di partecipazione e sensibilizzazione, che abbiamo intrapreso con grande spirito di coinvolgimento e voglia di ripartire insieme. Abbiamo anche allungato i tempi, ma il risultato non è cambiato. Fermo restando che il contributo era finalizzato all’esclusiva partecipazione alla seconda categoria nazionale. Imprese, aziende, tifosi e Istituzioni, non hanno manifestato alcun tipo di interesse”.

Per questo motivo il presidente Pasquale Lorusso e il vice presidente Rocco Sassone, preso atto di questo mancato interesse per l’Olimpia Matera, non avranno altra scelta che, comunicare lunedì 1 agosto 2016 alla Federazione, la rinuncia al ripescaggio e confermare la partecipazione al prossimo campionato di serie B, nella stagione 2016/2017. “Come promesso andremo avanti, confermeremo la nostra iscrizione in serie B ed affronteremo al meglio delle nostre capacità questa categoria, tenendo fede ai nostri impegni, sperando di ritrovare in città nuovo entusiasmo e nuova partecipazione nel corso dell’anno sportivo”.

Share Button