Tre “A” nel programma estivo della Uisp di Matera

La conferenza stampa dell'iniziativa

MATERA – Saranno tre “A” a caratterizzare l’attività dei Centri estivi per bambini dai tre agli undici anni di Matera, promossa a partire dal 13 giugno prossimo dal comitato provinciale della Uisp, in collaborazione con enti ed altre realtà locali. Sono le iniziali di amicizia, ambiente e avventura, da vivere all’insegna del gioco. L’iniziativa è stata presentata ieri pomeriggio, in una conferenza stampa svoltasi nella scuola elementare “Semeria”, nel rione Lanera, scelta come una sorta di quartier generale, dal presidente della Uisp materana, Giuseppe De Ruggieri, insieme a Gianfranco De Palo e Giuseppe Cancelliere, in qualità di rappresentanti del quartiere, al dirigente scolastico Gerardo Desiante, al responsabile dei Centri Diurni di Matera, Edoardo De Ruggieri, ed all’assessore comunale alla pubblica istruzione, Antonio Giordano. I centri estivi resteranno aperti fino al 29 settembre e saranno coordinati da un gruppo di “animatori di strada” opportunamente formati dall’associazione. Le attività, come si è detto, prenderanno il via il 13 giugno, con momenti di animazione e intrattenimento in occasione della festa del quartiere dedicata a Sant’Antonio. Tra le iniziative, inoltre, figurano “gruppi di cammino” e corsi di ginnastica dolce nei parchi e la seconda edizione del Torneo di calcio antirazzista, organizzato da Uisp e Villaggio del Fanciullo con il Dipartimento salute mentale dell’Azienda sanitaria materana. Le squadre che parteciperanno sono sei: Marocco, Italia, Romania, Albania-Kosovo, Kurdistan e “La testa nel pallone”, formazione del Dipartimento salute mentale.