Europa-Basilicata: progetto Night-Light, avviata la seconda fase

Potenza, 11 feb – “Le prime azioni da porre in essere nella seconda fase, in corso di avviamento”, del progetto Interreg Europe “Night Light”, sono state esaminate in un incontro, svoltosi a Potenza, tra Regione Basilicata e Fondazione Matera-Basilicata 2019, partner italiani del progetto.

 

Lo ha reso noto l’ufficio stampa della giunta regionale lucana, spiegando che “insieme ai partner europei (la Provincia di Frisia – Paesi Bassi, capofila del progetto, la Provincia di
HajdúBihar – Ungheria, Avila – Spagna, il Nature Park Our – Lussemburgo, la Samso Energy Academy – Danimarca, Bsc il Business support centre di Kranj – Slovenia, il Governo
dell’isola di La Palma – Spagna), la Regione Basilicata e la Fondazione Matera-Basilicata 2019, stanno lavorando sia per definire strumenti e strategie volte alla riduzione dell’inquinamento luminoso e alla conseguente valorizzazione del cielo buio, sia per favorire lo sviluppo dell’astroturismo, turismo emozionale di trend sempre crescente negli ultimi anni che si connota come grande opportunità per le aree rurali e per le sue declinazioni essenzialmente sostenibili”.

 

“L’incontro – ha detto il direttore generale del dipartimento programmazione e finanze della Regione Basilicata e coordinatore per la Regione del progetto, Domenico Tripaldi – è stato
proficuo ed ha consentito di delineare i primi interventi da attuare, in collaborazione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019, attraverso una serie di iniziative di sensibilizzazione ed
informazione della società civile, del mondo imprenditoriale e degli operatori  economici sugli effetti negativi dell’inquinamento luminoso su salute umana, biodiversità, sicurezza.

 

Il valore del cielo buio sarà promosso nella sua triplice valenza: salutare, economica ed occupazionale. Si è ritenuto, inoltre, di dover avviare azioni di valorizzazione
delle aree naturali votate all’astroturismo a partire da uno studio per la candidatura di un sito regionale al riconoscimento internazionale Dark Sky”.

Il segretario generale e manager sviluppo e networking della Fondazione Matera-Basilicata 2019, Giovanni Oliva e Rossella Tarantino, “hanno portato l’esperienza della notte buia di Matera e idee per uno sviluppo artistico-turistico che potrà derivare dalla riduzione dell’inquinamento luminoso”. (ANSA)