CNR di Tito (PZ). L’Area di Ricerca ospiterà 4 nuove Infrastrutture di Ricerca nei settori Ambiente e Patrimonio Culturale

L’Area di Ricerca del CNR di Potenza ospiterà 4 nuove Infrastrutture di Ricerca nei settori Ambiente e Patrimonio Culturale che rappresentano nuove opportunità di sviluppo per il territorio lucano”. Lo ha annunciato in una nota la responsabile della terza Missione e Comunicazione dell’Istituto di Metodologie per l’Analisi Ambientale del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Tito, nel potentino.“L’intervento consentirà di realizzare ed installare presso la sede di Tito facilities strumentali di rilevanza strategica per promuovere l’eccellenza nella ricerca scientifica e favorire l’attrazione e la formazione di giovani talenti. Il piano di potenziamento infrastrutturale inoltre costituirà un volano per lo sviluppo di azioni di trasferimento tecnologico a sostegno della competitività del sistema produttivo.Sono ricordati nel comunicato anche “il finanziamento di un nodo dell’Infrastruttura per il monitoraggio ambientale del ciclo del carbonio e dei gas serra; un nodo dell’infrastruttura GRINT coordinata dall’INGV, che consentirà di studiare strutture sismogenetiche dell’Appennino meridionale; l’approvazione dei progetti SHINE e DARIAH, con nodi rispettivamente a Tito e Matera, che consentiranno la realizzazione in Basilicata di un’innovativa infrastruttura tecnologica per lo sviluppo di attività di ricerca nel campo della conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale”.

Share Button