Capo di Leuca, ingenti danni per la tromba d’aria che ha colpito Tricase

Edifici lesionati e viabilità interrotta. La Regione Puglia dà il via libera agli interventi urgenti di messa in sicurezza

A Tricase continua l’ondata di maltempo e si comincia a fare la conta dei danni. Devastati oltre 20 km di costa.

Non c’è pace per il basso Salento, ancora tormentato dal maltempo. La pioggia non consente ancora di quantificare i danni causati ieri dalla violenta tromba d’aria che ha devastato soprattutto le marine di Tricase, provocando crolli in abitazioni, chiese e monumenti, sradicamenti di alberi secolari, e l’affondamento di 12 imbarcazioni all’interno del porticciolo. Le località più colpite sono l’area portuale di Tricase, dove sono stati devastati due bar-ristoranti, e Marina Serra, Patù, Morciano di Leuca, Andrano, Miggiano e Tiggiano. In totale oltre 20 km di costa sarebbero stati interessati dal vortice. Stamani i tecnici del Comune insieme al sindaco di Tricase, Carlo Chiuri, hanno effettuato un sopralluogo nelle due chiesette crollate. Ingenti i danni soprattutto al santuario di Santa Maria Assunta, a Marina Serra: l’edificio ha subito il crollo parziale di una facciata, con la volta a stella gravemente lesionata. Sempre a Marina Serra una famiglia di cinque persone non potrà questa notte alloggiare nella propria abitazione, una palazzina di edilizia popolare di Arca Sud, perchè lesionata: si sta cercando ospitalità in una struttura ricettiva. Gravi problemi si registrano nella zona per la viabilità dove numerose strade sono chiuse a causa di alberi, fili dell’alta tensione e detriti. Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, d’intesa con il presidente della provincia di Lecce Stefano Minerva e il Sindaco di Tricase Chiuri, ha comunicato sin da ieri “l’immediata messa a disposizione delle somme necessarie per procedere alla messa in sicurezza delle chiese site in Tricase Porto e Marina Serra”. Emiliano ha inoltre affidato al Capo di Gabinetto Stefanazzi il compito di verificare, successivamente alla messa in sicurezza, gli interventi necessari alla ricostruzione di entrambe le chiese.

Share Button