Il Ministro dell’ambiente Sergio Costa a Viggiano(PZ); consegnato dossier su sostenibilità area Valbasento

“Non è possibile sperare nella pioggia per spegnere gli incendi. È un problema gravissimo e l’anno scorso con la distruzione del parco del Vesuvio ne abbiamo visto le conseguenze. Ebbene, lunedì prossimo firmeremo un accordo di programma con il ministro dell’Interno tra i Vigili del Fuoco e i Carabinieri Forestali affinché quella frattura vista l’anno scorso non ci sia più. Ai fini del bene comune tutto quello che era patrimonio della Forestale e che è passato ai Carabinieri sia anche patrimonio dei Vigili del Fuoco”. Lo ha detto il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, intervenendo al convegno su “Prevenzione e resilienza” presso la sede della Protezione civile lucana di Viggiano (Potenza). “È importante il decreto appena approvato in Consiglio dei Ministri: lo chiamiamo Terra dei Fuochi ma dentro comprende anche la norma importantissima del trasferimento delle competenze sulla gestione del territorio dissestato al ministero dell’Ambiente.

Nel pomeriggio invece il Ministro ha incontrato a Pisticci i rappresentanti delle areee del metapontino, un Coordinamento di associazioni, comitati e cittadini al quale poi queste ultime gli hanno consegnato un plico sulle problematiche ambientali della Valbasento, sintesi delle attività di approfondimento e delle iniziative che negli ultimi anni la comunità pisticcese ha prodotto per denunciare la “sostenibilità esaurita” dell’area, ponendo all’attenzione del Ministro da un lato i gravi ritardi nella bonifica del sito di interesse nazione nella cui area insistono attività di trattamento reflui esterni alla Valbasento e dall’altro i ritardi nella procedura di riesame dell’AIA di Tecnoparco, chiedendo che siano adottate misure restrittive in particolare sui reflui esterni in ingresso, e che sia attivato un processo di rilancio sostenibile dell’area.

Share Button