Parco Alta Murgia, bruciati 270 ettari su 68mila dal 5 luglio al 5 ottobre 2017

Dal 5 luglio al 5 ottobre del 2017 le aree percorse dal fuoco nel Parco nazionale dell’Alta Mugia, in Puglia, sono state pari a 270 ettari, su un totale di 68mila, tra aree boschive, pascoli, e sterpaglie.

I dati sono stati diffusi dal direttore e dal vicepresidente del Parco, Fabio Modesti e Cesareo Troia, che hanno illustrato anche il nuovo servizio di monitoraggio satellitare sperimentato dal Parco con l’obiettivo incrementare le capacità di indagine e ridurre i tempi di analisi, anche di 16 mesi, attivando un servizio di perimetrazione delle aree incendiate.

Nello specifico, gli incendi censiti sono stati 16 di cui tre, due ad agosto e uno a settembre, hanno presentato una estensione di circa 50 ettari. I Comuni maggiormente colpiti sono stati tre: Andria, Minervino Murge e Corato. Le tipologie di specie più colpite sono state le aree a pascolo e i seminativi, rispettivamente per 132 e 44 ettari. Le aree boschive interessate da incendi sono state circa 35 ettari e di queste poco meno di un ettaro ha presentato un elevato grado di severità di danno alla vegetazione.

Share Button