Minervino Murge. Conclusi i lavori di potenziamento del depuratore

Sono stati inaugurati oggi i lavori dell’Acquedotto Pugliese per il potenziamento del depuratore di Minervino Murge consentendo così di aumentare in modo sostanziale la potenzialità dell’impianto, portandola da 10.160 Abitanti Equivalenti (termine tecnico che definisce le quantità di sostanze organiche biodegradabili) agli attuali 15.807 AE.

Alla inaugurazione sono intervenuti l’assessore regionale ai Lavori pubblici, Anna Maria Curcuruto, l’assessore all’Ambiente, Filippo Caracciolo, il presidente dell’Autorità idrica pugliese, Nicola Giorgino, la sindaca di Minervino Murge, Maria Laura Mancini, e il presidente dell’Acquedotto Pugliese, Nicola De Sanctis.

Sono stati compiuti interventi strutturali e di ammodernamento impiantistico che permetteranno l’incremento delle potenzialità di trattamento dell’attuale depuratore ed un cospicuo effetto di riduzione degli impatti ambientali.

Il progetto ha previsto l’adeguamento e il potenziamento dell’impianto di depurazione esistente, attraverso una serie di interventi riguardanti la linea acque e parte della linea fanghi oltre alla realizzazione di un sistema per il trattamento delle emissioni odorigene. Pianificato dalla Regione Puglia, l’intervento pari 2,75 mln di euro, rientra tra quelli previsti dal CIPE, nell’ambito del “Fondo per lo sviluppo e la coesione” (FSC), in particolare, interventi nel Settore Depurativo. 

“Con l’intervento di oggi – ha detto Curcuruto – prosegue l’impegno dell’Amministrazione Regionale nell’investire risorse per potenziare gli impianti presenti sul territorio, al fine di migliorare la qualità della vita dei cittadini e l’ambiente che ci circonda”. “Dopo Barletta e Margherita di Savoia, ha spiegato il presidente dell’AIP, Giorgino – una nuova azione di potenziamento del Servizio Idrico Integrato, all’insegna della proficua collaborazione tra Autorità Idrica Pugliese, Regione Puglia e Acquedotto Pugliese. Un nuovo prezioso tassello nell’ambito del piano della depurazione regionale proiettato sino al 2020”. Di nuove “prospettive di sviluppo per la città”, ha parlato la sindaca di Minervino Murge. “Quest’intervento garantirà un servizio più efficiente ai cittadini – ha commentato il presidente di Aqp De Sanctis – in linea con le aspettative del territorio servito”.

Share Button