Roghi nel metapontino. Il bilancio dalla Protezione Civile lucana: ora la conta dei danni

Abbiamo ascoltato Ugo Albano, responsabile sala operativa della Protezione Civile Basilicata per un resoconto degli interventi eseguiti. Decine gli uomini delle forze dell’ordine e volontari impegnati a domare le fiamme.

Dopo oltre dieci ore di lavoro, nella notte è stato definitivamente spento l’incendio di vaste dimensioni che ieri pomeriggio, a Metaponto di Bernalda, ha reso necessaria l’evacuazione di tre campeggi dove, in totale, erano ospitate circa 700 persone.

“Di queste, 164” ha specificato il sindaco, Domenico Tataranno “hanno trascorso la notte in strutture messe a disposizione dall’amministrazione comunale. Per fortuna, la situazione sta lentamente tornando alla normalità”.

Le altre persone sgomberate dai tre campeggi hanno invece trovato sistemazione autonomamente o in luoghi segnalati dai proprietari dei campeggi; in pochi hanno abbandonato Metaponto.

Ieri nella località balneare del tratto di costa lucana dello Jonio, sono andati distrutti molti ettari di pineta e macchia mediterranea: in queste ore, i Vigili del Fuoco e la Protezione civile regionale stanno portando a termine le operazioni di bonifica della zona.

Secondo quanto si è appreso, i danni maggiori li ha subiti uno dei tre campeggi, il “Mondial”, mentre gli altri due, lo “Julia” il “Riva dei Greci”, “torneranno operativi appena” fanno sapere i proprietari “sarà revocata l’ordinanza di sgombero”.

Gli stabilimenti balneari di Metaponto ed in particolare “quelli della foce Bradano, sicuramente l’area più colpita dagli incendi di ieri, sono tutti riaperti e pienamente funzionanti”.

Lo ha evidenziato, in una nota a nome del Sindacato balneari confesercenti (Fiba), Paolo Fuina, aggiungendo che “sono state pienamente ripristinate le condizioni di percorribilità delle strade e che la situazione è tornata nella normalità”. Il dirigente della Fiba-Confesercenti auspica inoltre che “la stagione a Metaponto, che da giugno segna un andamento più che soddisfacente di presenze, possa continuare con il trend positivo già registrato sinora. Un sentito riconoscimento da parte degli operatori balneari – ha concluso Fuina – a quanti (Vigili del Fuoco, Protezione Civile, operai, Polizia Locale, Carabinieri, Guardia di Finanza e volontari) hanno lavorato ieri nello spegnimento delle fiamme e in soccorso degli ospiti dei lidi e dei camping”.

Share Button