Roghi senza tregua in tutta Italia, flotte aeree impiegate a Lauria e Bernalda

Le alte temperature di queste ore stanno complicando non poco la situazione sul versante degli incendi boschivi anche nelle nostre regioni. Ma quella di lunedì è stata una giornata senza tregua un po’ in tutta Italia con 44 richieste di intervento cui la protezione civile che coordina gli equipaggi ha dovuto far fronte.

La priorità degli interventi dei mezzi aerei della flotta di Stato sugli incendi in giornate come quella di ieri, nelle quali si registrano oltre 40 richieste di supporto da parte delle Regioni, dipende dalla vicinanza al fuoco di infrastrutture e abitazioni. Lunedì, si sono levati in volo 14 Canadair, 3 elicotteri dei Vigili del Fuoco, 3 elicotteri della Difesa.

Fiamme a Lauria

In Basilicata sono stati cinque gli interventi che hanno reso necessario il ricorso, oltre alle squadre a terra dei Vigili del Fuoco, anche della flotta aerea dello Stato. Nell’area sud  si è verificata la situazione maggiormente critica. Mezzi e uomini dei Vigili del Fuoco in azione nel potentino a Lauria in località costone sant’Elia stanno lavorando da ieri per circoscrivere le fiamme, un Canadair e un elicottero sono stati impegnati in attività di lancio di acqua, liquido ritardante ed estinguente per circoscrivere le fiamme verso le abitazioni vicine. Ancora oggi risultavano chiuse alcune strade urbane, operativi mezzi antincendio sul costone. Un’autoambulanza ha prestato soccorsi ad alcuni cittadini che accusavano primi sintomi di intossicazione da fumo.

Si è lavorato anche in provincia di Matera con le squadre dei Vigili del Fuoco impegnate a terra e in aria in agro di Bernalda dove anche in questo caso le fiamme hanno interessato una vasta area minacciando seriamente l’abitato. Il Canadair in dotazione ai Vigili del Fuoco ha effettuato numerosi lanci di liquido ritardante per contrastare le fiamme.

Gli ultimi aggiornamenti dal sindaco Angelo Lamboglia

Intanto come ha comunicato l’assessore regionale alle politiche agricole, Braia a partire da domani (12 luglio), il Comando nazionale dei Vigili del Fuoco attiverà una base temporanea presso Viggiano dove dal 15 luglio sarà dislocato e operativo, sulla base delle pianificazioni nazionali del Corpo, un elicottero AB 412 orientato alla lotta attiva agli incendi boschivi nel territorio circostante, a disposizione del nostro sistema AIB.

Per restituire la dimensione del fenomeno di questo 2017 basti pensare che al COAU (centro operativo aereo unificato) dove confluiscono le richieste di intervento inoltrate dalle sale operative regionali e che coordina gli interventi spegnimento in tutta Italia dal 15 giugno a oggi sono state 391 le richieste di concorso aereo della flotta di Stato. Picco di richieste mai raggiunto nello stesso periodo negli ultimi dieci anni.

Share Button