Depuratore nel Tarantino: Romina Power scrive a Emiliano

Romina Power ha scritto al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano facendosi portavoce della protesta dei cittadini del versante orientale della provincia di Taranto che contestano il sito prescelto per la realizzazione del nuovo depuratore consortile Sava-Manduria, in contrada Specchiarica, a ridosso della costa.

L’artista statunitense sollecita un incontro al governatore ”non prima della effettiva sospensione dei lavori per trovare una soluzione vera e condivisa al problema, quindi verificando se il potere da lei oggi rappresentato – sottolinea nella lettera a Emiliano – sia per una volta amico e custode delle più vere aspirazioni quotidiane della gente, e non il solito docile strumento per il soddisfacimento degli interessi della parte più ottusa ed oscura della politica e dell’imprenditoria”. Romina Power ricorda la manifestazione del 7 aprile scorso, a cui hanno partecipato circa 12mila persone che chiedevano ”una cosa semplice: avere diritto – aggiunge – di scelta in questa vicenda, che vede un susseguirsi di ipotesi e smentite, di soluzioni affrettate, di cambiamenti repentini di posizioni che hanno un solo comune denominatore, e cioè decidere ancora una volta ignorando la volontà espressa dei manifestanti, i quali mai come ora si riconoscono esclusivamente e prevalentemente nel coordinamento intercomunale dei comitati e che è espressione autentica del sentire comune dei cittadini sulla vicenda’. (ANSA)

Share Button