Petrolio in Val d’Agri, vertice urgente in Prefettura: “scarsa digilenza e tempestivita’ di Eni

“Scarsa diligenza e tempestività nelle azioni di controllo a seguito dell’incidente dello scorso gennaio, nell’area dinanzi il Centro Oli dell’Eni a Viggiano, in Val d’Agri, con sversamento di greggio riscontrato nel pozzetto del Consorzio Industriale”.E’ l’accusa emersa nel tavolo urgente convocato presso la Prefettura di Potenza, formulata dalla Regione Basilicata alla compagnia petrolifera del cane a sei zampe, la quale ha informato sul risultato delle analisi seguite dall’8 marzo al 6 aprile scorso.Durante il vertice, al quale hanno preso parte anche i sindaci Valdagrini, è emersa la presenza di idrocarburi nei pressi di un’area di raccolta idrica molto vicina ad un affluente della Diga del Pertusillo, riscontrata nell’ambito del monitoraggio territoriale effettuato nelle scorse ore da un tecnico della Provincia di Potenza.L’ente regionale, attraverso il governatore Pittella, ha ribadito la massima attenzione sulla tutela ambientale e chiesto una maggiore incisività verso la bonifica dell’area.

Share Button