Questa opzione resetterà tutto il contenuto come predefinito

Reset

Opere da Basilicata e Puglia per torrenti Gravina e Jesce: stimati tempi brevi per la soluzione

E’ una storia che va avanti da un po’ di anni quella dell’inquinamento del Torrente Jesce nel territorio pugliese di Altamura, il corso d’acqua che, com’è noto, sfocia nel torrente Gravina di Matera. L’ultimo tavolo tecnico tra le regioni Puglia e Basilicata, finalizzato alla risoluzione del problema, si è tenuto nel 2012, ma da allora qualche passo avanti lo si è fatto soltanto con l’adeguamento praticamente ultimato del depuratore di Contrada sgarrone ad Altamura mentre attendono di essere utilizzati i 10 milioni di euro della Basilicata per i 3 depuratori materani.

“Tra le sostanze presenti nel torrente Jesce – dice Mario Cuccarese dirigente dell’Arpab – l’elevata quantità di ammoniaca, di valori Cod, di tensioattivi, (che sono poi i composti che indicano la presenza di detersivi) e una elevata carica batterica di tipo fecale del genere animale. Quello che per fortuna non si riscontra – ha affermato sempre Cuccarese – è la presenza di metalli pesanti. Il tutto quindi – ha concluso – deriva da impianti di depurazione, da aziende agricole ma anche da abitazioni che non sono collegate a fogna”.

“Noi chiediamo – ha affermato il presidente dell’Ente parco della Murgia materana, Piefrancesco Pellecchia – che l’appalto per la riqualificazione dei depuratori di Lamione, Sarra e Pantano sia finalmente una realtà. Inoltre, dobbiamo risolvere la condotta a mezza costa che sversa sotto san Pietro Caveoso e poi gli scarichi anomali delle aziende zootecniche”.

“Saremo nelle condizioni di mettere a gare i tre progetti tra un mesetto – ha dichiarato l’assessore all’ambiente della Regione Basilicata – Francesco Pietrantuono – augurandoci che nelle procedure non ci siamo intoppi di ricorsi e speriamo per fine 2018 di consegnare una effettiva funzionalità a questi impianti.

“La Puglia – ha risposto – l’omologo pugliese Giannini – è già intervenuta investendo 20 milioni per il depuratore di Altamura e la sistemazione ambientale del Torrente Jesce il tutto con una visione strategica che toccava sia gli aspetti turistici che quelli ambientali.

 

Share Button