Le “vedove dell’amianto” lucane alla Camera incontrano il presidente Boldrini: vogliamo giustizia e bonifiche

Si è svolta a Roma, nelle sale della Biblioteca della Camera dei deputati un incontro cui hanno preso parte lo stesso presidente Laura Boldrini e una delegazione di familiari delle vittime dell’amianto, provenienti dalla Sardegna e dalla Basilicata.

“Grazie per aver richiesto questo incontro” ha detto Laura Boldrini salutando le partecipanti “questo denota la vostra considerazione per le istituzioni, nonostante le numerose difficoltà che state vivendo”.

La delegazione ha espresso diverse istanze, tra le quali l’eliminazione dell’amianto sull’intero territorio nazionale, il riconoscimento dei benefici previdenziali per i lavoratori che per anni sono stati esposti, fino ad ammalarsi. Tra le altre cose per i familiari delle vittime è necessario proseguire nell’opera di censimente delle zone a rischio.

Il dialogo è durato circa un’ora e nel corso del quale i parenti delle vittime, vedove, figli, nipoti e amici di chi ha perso la vita in questi anni, hanno illustrato anche il “caso Pisticci” in provincia di Matera.

Laura Boldrini che si è detta molto toccata dalla vicenda ha promesso di intervenire scrivendo ai ministri del Lavoro, della Salute e agli istituti previdenziali interessati quali Inps e Inail.

Share Button