Scoperti dalla Forestale in territorio di Grottole nel materano due “ladri di Lentisco”

Stavano tagliando abusivamente rami di “Lentisco” quando sono stati scoperti dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato di Matera e Grottole.

Due persone, provenienti dalla provincia di Bari sono stati colti in flagranza, in agro di Grottole (località san Domenico), area ricadente nella riserva naturale protetta denominata” Oasi San Giuliano” mentre tagliavano i rami per realizzarne fascine.

Secondo quanto riportato dalle guardie forestali i due soggetti “erano sprovvisti di qualsiasi autorizzazione ed avevano già allestito 40 fascine, pronte per essere caricate su un furgone parcheggiato nelle vicinanze, di proprietà di uno dei due”.

Il Lentisco è una specie arbustiva tipica della Macchia mediterranea e costituisce parte integrante dell’area boscata della riserva di San Giuliano, zona sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale. I rami di lentisco sono solitamente utilizzati per il confezionamento di ornamenti floreali.

Gli autori dell’illecito sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per le ipotesi di reato di furto piante, deturpamento di bellezze naturali e violazione al vincolo paesaggistico. Le fascine e gli attrezzi usati per il taglio e l’allestimento sono stati sottoposti a sequestro.