Tap. Iniziata indagine nel sottosuolo della spiaggia salentina di Melendugno

Da questa mattina Tap, la multinazionale incaricata della realizzazione del gasdotto che porterà il gas naturale dal mar Caspio in Europa, ha avviato un’ attività di indagine del sottosuolo in un tratto di spiaggia libera di San Foca, in marina di Melendugno, dove dovrebbe essere realizzato il terminale dell’infrastruttura.

L’attività in corso in località San Basilio riguarda una serie di campionamenti del terreno ad una profondità di 30 metri, attraverso l’utilizzo di una sonda. L’area recintata è quella che risulta dalla concessione demaniale rilasciata dall’Ufficio Circondariale marittimo di Otranto.

Sondaggio geognostico in corso sulla spiaggia di San Foca

Sondaggio geognostico in corso sulla spiaggia di San Foca

Secondo gli attivisti del comitato No Tap, l’area però avrebbe un’estensione molto maggiore rispetto alla metratura concessa dalla stessa Capitaneria che questa mattina ha fatto effettuato un sopralluogo per verificare la congruità dell’attività in corso.

Le operazioni proseguiranno fino al prossimo 13 ottobre, con la sospensione prevista nei giorni di venerdì, sabato e domenica. (ANSA).

Share Button