Referendum trivelle, Lacorazza: il non voto favorisce i potenti

 “Il ‘non voto’ indebolisce la democrazia e favorisce i potenti: ci possono essere posizioni diverse, e anche tra gli stessi sostenitori del ‘si’ non sempre c’è una coincidenza di pensiero”.

Piero Lacorazza TrivelleCosì il presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Piero Lacorazza (Pd), in un post su Facebook, in riferimento al referendum “anti trivelle” in programma il 17 aprile.

“L’invito a non votare – ha aggiunto – si poggia sul già crescente distacco tra istituzioni e cittadini, sulle crescenti percentuali di astensionismo. Provare a utilizzare il non voto per far fallire il referendum è legittimo ma si corre il rischio di assestare un altro colpo alla democrazia. Una democrazia sempre più debole favorisce i poteri forti. Per questo è necessario – ha concluso Lacorazza – impegnarsi di più e con maggiore vigore nelle prossime ore”.