Matera, si è riunito il coordinamento dei difensori civici

L’esame degli aggiornamenti delle linee guida elaborate a livello nazionale per l’attribuzione al Difensore civico del ruolo di Garante del diritto alla salute, secondo il dettato normativo della legge nazionale n.24 del 2017, cosiddetta legge ‘Gelli’ è stato al centro di una riunione del Coordinamento dei Difensori civici delle Regioni e delle Province Autonome d’Italia che si è tenuta oggi a Matera.

Lo ha reso noto l’ufficio stampa del Consiglio regionale della Basilicata, specificando che “è emerso che le Regioni presentano una situazione diversificata su tali orientamenti e in alcune c’è stata questa attribuzione. Si è svolta anche – è scritto nel comunicato – la discussione in ordine ai rapporti con il Mediatore europeo, la cui elezione verrà decisa a fine anno dal Parlamento europeo”.

Alla riunione di Matera erano presenti il presidente della quarta commissione consiliare, Massimo Zullino, su delega del presidente del Consiglio regionale, Carmine Cicala, il Difensore civico della Regione Basilicata Antonia Fiordelisi, il presidente del Coordinamento dei Difensori Civici Andrea Nobili (Regione Marche), i Difensori civici della Valle d’Aosta, Enrico Formento Dojot, della Toscana, Sandro Vannini, dell’Abruzzo, Fabrizio Di Carlo, della Campania Giuseppe Fortunato, il funzionario delegato dell’Emilia Romagna, Emilio Lonardo e la funzionaria delegata del Piemonte Emanuela Borzi.

 

Share Button