Sanità, il senatore Pepe in visita al “San Carlo” di Potenza

“Manca una rete tra i dipartimenti dell’ospedale San Carlo di Potenza”

A dirlo è il senatore lucano leghista Pasquale Pepe, in visita ispettiva presso l’azienda ospedaliera più importante della Basilicata. 

C’è una decadenza molto preoccupante, abbiamo constatato che manca il personale sia medico che infermieristico e alcuni concorsi vanno deserti, cosa che deve interrogarci in un momento in cui c’è carenza di lavoro. Abbiamo parlato con tutti e constatato carenze, dal sistema integrato alla rete tra i vertici delle strutture che non si parlano tra loro.
E’ quanto affermato dal senatore lucano leghista, Pasquale Pepe, a margine della sua visita ispettiva presso l’Azienda Ospedaliera San Carlo di Potenza, la più importante della Basilicata che deve tornare ad essere – ha affermato a margine con la stampa – stella cometa della costellazione territoriale insieme agli altri presidi.
“Iniziamo un giro che ci porterà in tutte le strutture sanitarie della Basilicata – ha proseguito Pepe – la sanità è ridotta a brandelli, siamo al governo regionale non caso e dobbiamo dare seguito al cambiamento.”
Inoltre, sull’ipotesi del governo di riforma dei ticket sanitari, Pepe si è rivolto al ministro alla Sanità nonché esponente politico lucano di sinistra, Roberto Speranza: “insieme ai suoi compagni parli con chiarezza. L’ultima volta che abbiamo sentito parlare di rimodulazione dei ticket delle tariffe di spending review, gli italiani hanno pagato tante tasse in più, per cui non siamo assolutamente d’accordo. Noi dobbiamo partire con il presupposto che le tasse non si aumentano ma se si può si devono ridurre al di là del loro nome. Non mi fido di queste parole eccessivamente tecniche, quindi dicano che cosa vogliono fare per l’Italia e per gli italiani, tanto fra qualche mese lo vedremo.”

Share Button