Psichiatria ASM Matera, Fp Cgil: “umiliati dalle parole di Polimeni”

La prima dichiarazione ufficiale della direzione dell’ASM dopo le numerose polemiche scatenate dalla decisione di chiudere – pur se in via temporanea per sei mesi a partire da luglio – il servizio di Psichiatria di Matera centralizzando  verso l’Ospedale di Policoro, è destinata ad aumentare il fuoco del dibattito.

Nella nota dell’azienda sanitaria diretta da Joseph Polimeni arriva il “conforto” dei dati relativi ai servizi erogati nel 2018 a rendere “obbligata” la decisione di centralizzare la Psichiatria nel presidio jonico.

“Matera e Policoro” è scritto nella comunicazione dell’Asm “mostrano differenze significative. In particolare sia dal numero dei ricoveri ordinari che di quelli in Day hospital nettamente superiori a Policoro, mentre le consulenze ospedaliere sono state di più a Matera”. Numeri superiori a Policoro anche sui TSO “Trattamento Sanitario Obbligatorio”.

La direzione Aziendale si dice certa che il direttore del dipartimento di Salute Mentale, Guarino, insieme al dirigente delle Professioni Infermieristiche e Sanitarie, Petrara “sapranno gestire al meglio questa fase critica che si è venuta a creare, per una situazione che si è aggravata nel corso degli anni senza porvi l’attenzione che avrebbe meritata sia in termini di riorganizzazione che degli investimenti necessari”.

Parole che non sono sfuggite alla responsabile provinciale di Matera della Funzione Pubblica Cgil Medici, Giovanna Di Pede: “Se il direttore generale vuole chiudere, chiuda, ma non deve offendere e denigrare il nostro lavoro”.

Quel “mostrano differenze significative” (in relazione ai due presidi di Matera e Policoro, contenuto nella nota di Polimeni) per Di Pede “mette in cattiva luce il lavoro e le professionalità della comunità materana creando pregiudizio presso la stessa”.

Intanto le sigle sindacali di Cgil, Cisl e Uil si ritroveranno la prossima settimana per un incontro il 25 giugno in previsione di un sit in davanti la Prefettura di Matera previsto per il pomeriggio del 26.