Liste d’attesa all’Ospedale San Carlo di Potenza: scatta il blocco all’intramoenia

Scatta il blocco dell’intramoenia all’ospedale San Carlo di Potenza, ovvero l’attività libero professionale delle prestazioni specialistiche al di fuori dei reparti a causa dello sforamento dei tempi di attesa fissati dalla Regione Basilicata.

Quanto anticipato qualche settimana fa dal direttore generale, Massimo Barresi, è stato declinato alla stampa in occasione della visita, utile a conoscere il personale della struttura sanitaria, dell’assessore in materia, Rocco Leone. “In linea con le direttive del Ministero della Salute – ha precisato Barresi – il fermo sarà provvisorio e flessibile, non interessa le prenotazioni correnti e solo quelle branche, monitorate sul contenimento delle liste di attesa, che sono risultate nella cosiddetta zona arancione. Si parla di cardologia, pediatria, ginecologia, neurochirurgia e chirurgia generale. In numeri, da aprile a giugno, i ritardi nei 30 ambulatori del capoluogo sono sensibilmente diminuiti passando dal 63,33 al 30%.
Inoltre, emanato un bando per richiamare in servizi quei medici in pensione che, in maniera gratuita e con piccolo rimborso spese di viaggio, vorranno giungere anche da fuori Regione per prestare servizio al San Carlo.

Share Button