Ospedale San Carlo: il bilancio del DG Barresi a 100 giorni dal suo insediamento

Sospensione del servizio di intramoenia che sforano i tempi previsti dalle normative per ridurre le liste d’attesa. Ad annunciarlo è il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera San Carlo di Potenza, Massimo Barresi, a 100 giorni dal suo insediamento.

Riduzione delle liste d’attesa, in modo da razionalizzare l’offerta sanitaria dell’azienda San Carlo di Potenza, attraverso la sospensione dal 1 giugno prossimo delle attività di intramoenia in 14 ambiti “che sforano i tempi previsti dalle normative, e fino a quando i dati non rientreranno nelle medie, con verifiche mensili per ogni settore”.
E’ uno dei passaggi più importanti della relazione sui primi 100 giorni di lavoro, compiuta dal direttore generale del San Carlo di Potenza, Massimo Barresi. Dinanzi alla stampa, illustrato il quadro generale ed i prossimi progetti dell’azienda sanitaria più importante della Basilicata, Dipartimento Emergenza di secondo livello che dal 2017 accorpa i presidi territoriali di Lagonegro, Melfi, Pescopagano e Villa d’Agri. Barresi ha anche annunciato che dal 10 gennaio scorso è stato deciso il “blocco immediato dei trasferimenti in uscita del personale, perché – ha evidenziato – nel 2018 ci sono stati più di cento casi di mobilità in uscita, in un’azienda che soffre di mancanza di personale, e se non cerchiamo soluzioni, ogni progetto legato al miglioramento dell’offerta e alla riduzione delle liste d’attesa non avrà efficacia”. Inoltre, saranno potenziate le sale operatorie, razionalizzati i servizi dei presidi ed aperti, dal luglio prossimo, 17 mini alloggi per famiglie di pazienti fuorisede. “Non ho ancora incontrato il governatore Bardi – ha concluso con riferimento ad un possibile passo indietro – il mio incarico è puramente tecnico, non ho appartenenze politiche e ho accettato un contratto con obiettivi che devo portare avanti.”

Share Button