Al “San Carlo” di Potenza impiantata valvola aortica transcatetere

Un intervento cardiochirurgico “per l’impianto di una nuova valvola aortica transcatetere con approccio trans-apicale di ultimissima generazione è stato effettuato oggi, nell’ospedale San Carlo di Potenza”.

Ne ha dato notizia la stessa azienda ospedaliera, sottolineando che si tratta “del primo intervento del genere in Europea” e che “l’operazione, su un paziente di 82 anni affetto da stenosi aortica severa sintomatica ad alto rischio chirurgico, è stata eseguita dal dottor Giampaolo Luzi, direttore dell’Unità operativa complessa di Cardiochirurgia”.

L’impianto “effettuato a cuore battente, senza necessità di circolazione extracorporea e di arresto cardioplegico del cuore, introducendo la valvola dall’apice del cuore all’interno di quella del paziente (Tavi transapicale) – è specificato nel comunicato – è durato 50 minuti ed è perfettamente riuscito. I vantaggi offerti da questa valvola sono dovuti alla presenza una sorta di ‘gonnellina’ esterna più alta e un tessuto che consente una perfetta aderenza all’anello aortico per ridurre il leak perivalvolare (insufficienza aortica residua) rispetto alle protesi precedentemente utilizzate”.

Share Button