Crob di Rionero. Il ministero della Salute ne ha confermato (per la terza volta) il carattere scientifico

Il Ministero della Salute ha “confermato per la terza volta il carattere scientifico nella disciplina di oncologia” del Crob di Rionero in Vulture

La commissione di valutazione – è scritto in una nota – che ha visitato il Crob il 5 luglio scorso, era composta da tre esperti individuati dal Ministero, oltre a rappresentanti dell’Inail e della Regione Basilicata. Nel corso della visita la commissione “ha preso visione della documentazione relativa agli anni 2015-2017 dell’organizzazione generale e dei dati economico patrimoniali e ha ispezionato i laboratori di ricerca e le strutture assistenziali dell’Istituto”.

La Commissione di Valutazione

Nelle conclusioni la commissione ha “particolarmente apprezzato l’attività clinico-assistenziale oncologica svolta dall’Istituto, prendendo atto che i principali Dgr riguardano prevalentemente l’area di riconoscimento”.

Inoltre ha verificato che per quanto riguarda la ricerca “le attività condotte sono coerenti con la tematica oncologica, sono numericamente in aumento ad appaiono di qualità adeguata”.

La commissione “ha apprezzato le eccellenze cliniche dell’Istituto, sottolineando anche la particolare attenzione dimostrata nei confronti del paziente, attraverso la cura degli aspetti relazionali e, pertanto, l’umanizzazione delle cure”. Riguardo alla mobilità attiva da altre regioni “la commissione conferma la valenza nazionale dell’Istituto: infatti nel periodo 2015-2017 circa il 45 per cento dei pazienti ricoverati in regime di degenza ordinaria e una media di circa il 40 per cento dei pazienti trattati in regime di degenza diurna provengono da altre regioni”.

Share Button