Acqua potabile, nuova emergenza nel metapontino

Livelli di trialometani superiori alla soglia di legge. Torna l’emergenza acqua potabile nel metapontino, nell’intero abitato di Policoro, a Nova Siri Marina, a Metaponto Lido, nell’intero abitato di Scanzano Jonico e in località Case Sparse in agro di Montescaglioso. Immediate le ordinanze dei sindaci nella tarda serata di giovedì, mentre nella mattinata di venerdì la regione Basilicata ha convocato due riunioni, una con Arpab e l’altra con Acquedotto Lucano: presenti anche i dirigenti Asm e Dipartimento Sanità. Dal governatore lucano chiesta con forza una soluzione tecnica definitiva con campionamenti continui ed il coinvolgimento dell’Istituto Superiore della Sanità. Nella tarda mattinata di venerdì anche una conferenza stampa convocata dal sindaco di Policoro, Enrico Mascia, il primo, nei giorni scorsi, ad emanare, sempre per la stessa motivazione, una ordinanza di divieto di utilizzo dell’acqua ai fini potabili Mascia si è detto pronto ad adottare iniziative forti. “In seguito alle analisi richieste dall’Amministrazione Comunale – ha spiegato il sindaco di Policoro – al piano dei controlli e al monitoraggio effettuato, è stata rilevata una soglia dei valori fuori norma. Di qui il divieto di utilizzo dell’acqua per uso potabile. Consapevoli delle implicazioni di tale evento, ha aggiunto Mascia – si raccomanda alla cittadinanza di confermare l’encomiabile senso di responsabilità già mostrato in precedenza”.

Share Button