San Marco di Grottaglie, Asl TA replica alla Cgil: “Nessun taglio”

L’ Asl di Taranto risponde alla Cgil dopo la richiesta di chiarimenti circa la sospensione dei servizi per i pazienti a rischio cardiovascolare e ipertenzione all’ospedale San Marco di Grottaglie. “I day service erano un punto di eccellenza – ha detto la Cgil – due servizi nati con l’intento di una maggiore integrazione tra ospedale e territorio oggi sono sospesi. Non ne conosciamo ragioni e motivi, ma certo non resteremo inermi di fronte ad un ulteriore ridimensionamento dei servizi di assistenza sanitaria in quel territorio”.

Nessun taglio, spiega la Asl, ma solo una esigenza momentanea per il cambio di un medico. L’Asl di Taranto ha inaugurato al San Marco il 28 ottobre 2017 l’ambulatorio di Medicina delle cronicità, affidato al dottor Lenti proveniente dall’Ospedale di Arezzo. L’ambulatorio, finalizzato alla presa in carico di pazienti cronici affetti da polipatologie con l’obiettivo di ridurre le riacutizzazioni, migliorare lo stato di salute e ridurre le ospedalizzazioni ripetute, ha progressivamente ridotto il numero degli interventi ambulatoriali anche con il contributo di altri specialisti, secondo quanto dichiarato dal direttore del Dipartimento Area medica. Il dott. Lenti , il primo marzo, al fine di non recare disservizi, ha effettuato tutti gli esami in arretrato del day service entro il 23 marzo”. Ha coperto in sostanza tutte le visite in programma per quella data, in quanto il suo mandato, scaduto a febbraio. è prorogato sì fino ad aprile, ma con ferie maturate e da smaltire proprio dal 23 marzo. Dunque le agende per le prenotazioni sono state sospese solo in attesa di rimpiazzare il medico. Insomma, nessuna interruzione.

Share Button