Sanità. Radioterapia inaugurata al San Carlo di Potenza

Un nuovo tassello verso il completamento del percorso diagnostico-terapeutico in campo oncologico per la sanità lucana. Così è stata definita l’attivazione della Radioterapia presso l’Azienda Ospedaliera San Carlo di Potenza, unico Dipartimento d’Emergenza e Accettazione di secondo livello della Basilicata. Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza dei vertici della struttura e di esponenti istituzionali, tra gli altri, il presidente regionale Pittella, oltre al Comitato promotore e l’Associazione Vivere Donna che hanno raccolto ben 43 mila firme affinché il nuovo presidio fosse situato nel capoluogo.

All’interno del nuovo padiglione, al pian terreno, un macchinario con tecnologia Trilogy per 15 mev di potenza, utile al trattamento di tutti i tipi di radioterapia, in particolare, con irradiazioni per i tumori cerebrali.

Costo di 2 mln di euro a carico della Regione mentre il resto dei servizi sarà in capo al San Carlo. I lavori dell’intera struttura, invece, sono rientrati in un bando con ammontare complessivo per 9 mln.

Share Button