Taranto, all’Ospedale SS Annunziata asportato tumore maligno cerebrale a paziente sveglio

Nella sala operatoria del Reparto di Neurochirurgia dell’ospedale SS.Annunziata di Taranto è stato eseguito un intervento di craniotomia con asportazione di un grosso tumore maligno di circa 4 cm in sede temporale ad un paziente completamente sveglio durante tutto l’atto chirurgico, durato circa 4 ore.

Lo rende noto l’Azienda sanitaria locale di Taranto. Usando le moderne tecniche “di neuronavigazione e di mappaggio – viene spiegato – della corteccia cerebrale e della sostanza bianca necessarie per identificare le aree corticali della parola e delle vie motorie/sensitive, il dott. Giovanni Battista Costella, direttore della Neurochirurgia, e la sua equipe hanno eseguito questo intervento a paziente completamente sveglio che colloquiava con l’anestesista per tutta la durata dell’operazione”. Eseguendo l’intervento in questo modo si è evitato di compromettere aree sane del cervello.

“Un intervento al cervello” ha commentato il direttore generale dell’Asl Stefano Rossi “è in ogni caso un’operazione estremamente delicata, e lo è ancora di più farlo a paziente sveglio. La tecnica utilizzata presso il Reparto di Neurochirurgia del SS. Annunziata è una tecnica di avanguardia, ad oggi eseguita esclusivamente nei centri chirurgici d’eccellenza da chirurghi di grande esperienza”.

Share Button