Senologia in Basilicata. Gruppo Regionale FI: serve rete capillare

Realizzare una rete di senologia multidisciplinare in grado di garantire i migliori trattamenti terapeutici alle donne che si ammalano di tumore al seno”. E’ quanto contenuto nella mozione presentata alla stampa dal gruppo consiliare di Forza Italia alla Regione Basilicata.

Per il capogruppo, Napoli, “in Basilicata non è stata ancora attivata una struttura di questo tipo, che già dal 2003 il Parlamento europeo raccomandava agli Stati di costruire e per la quale più recentemente, nel 2014, la Conferenza Stato – Regioni ha approvato gli standard qualitativi sollecitando la presa in carico multidisciplinare delle pazienti con tumore alla mammella.”

Tra le righe dell’atto, chiesta l’istituzione di una Breast Unit presso l’IRCCS Crob di Rionero in Vulture, dove costruire un percorso di cura, terapia e riabilitazione indirizzato specificamente alla persona, che anche grazie all’utilizzo di farmaci innovativi può ridurre del 10 per cento il tasso di mortalità per questa patologia”. Napoli ha inoltre proposto “di incrementare ed estendere i programmi di screening rivolti alle donne di 18 anni, oggi escluse per le soglie previste, di 49 anni secondo le linee guida nazionali e 45 anni in Basilicata, e che risultano essere più esposte in virtù delle evidenze scientifiche disponibili.

Share Button