Sospetta Meningite. Morta la bimba di 4 anni ricoverata al pediatrico di Bari

Era arrivata al Pronto soccorso dell’ospedale di Barletta in condizioni critiche la bambina di 4 anni morta questa mattina nel nosocomio pediatrico ‘Giovanni XXIII’ di Bari.

La piccola aveva febbre da giorni, hanno riferito i genitori ai medici, era inappetente e anche i parametri medici fondamentali erano irregolari. Per questo, riferiscono fonti ospedaliere, la bambina era stata intubata e trasferita a Bari dov’è deceduta.

Saranno i test e gli esami a dover chiarire da cosa la bimba fosse affetta e se si trattasse eventualmente di meningite, oppure, qualora venisse disposto, l’esame autoptico. Precauzionalmente il personale sanitario che ha trattato il caso è stato sottoposto a profilassi antibiotica.

“La bambina è arrivata” ha spiegato spiega all’ANSA pugliese il dott. Gaetano Petitti, dirigente medico della direzione di presidio del Giovanni XXIII ” in condizioni critiche e in coma. In una situazione, quindi, già molto grave e dopo un paio di ore, purtroppo, è deceduta. Saranno eseguiti tutti gli esami necessari per verificare se si tratta o meno di un caso di meningite”.

Dei quattro casi accertati fino ad oggi solo uno è di meningite batterica, secondo quanto riferito dall’Osservatorio epidemiologico della Regione Puglia. Il primo caso si è registrato il 5 gennaio scorso a Barletta.

Ad esserne colpito un cittadino senegalese di 43 anni, residente a Barletta da anni, che ha manifestato una grave insufficienza respiratoria addebitata ad una infezione virale e non batterica. L’uomo è ricoverato nell’ospedale di San Giovanni Rotondo (Foggia).

Nello stesso giorno è stata ricoverata all’ospedale di Andria una studentessa 17enne, unico caso conclamato in Puglia di meningite batterica. Le condizioni della ragazza vanno migliorando. L’8 gennaio è arrivata all’ospedale di Bisceglie (Bat) una bimba di otto anni, ospitata a Trani con la madre in una comunità religiosa.

La bimba è stata poi trasferita nell’ospedale pediatrico ‘Giovanni XXIII’ di Bari. All’ospedale ‘Miulli’ di Acquaviva delle Fonti è stato invece ricoverato oggi un uomo di 50 anni, le cui condizioni sono definite “stabili”. Infine c’è il caso sospetto della bimba di 4 anni ricoverata ieri sera, con febbre da giorni, a Barletta e trasferita stamani all’ospedale pediatrico di Bari, dove però è morta due ore dopo. (ANSA).

Share Button