Emiliano: “Pronto il piano di riordino ospedaliero, il Polo oncologico di Taranto lo faremo da soli”

Trenta milioni per la provincia jonica e aumento del 22% dei posti letto. “Potevamo fare di più senza l’errore del Governo”. Scambio di poltrone tra Gorgoni e Ruscitti

 

Michele Emiliano rilancia sulla sanità tarantina, senza aspettare il passaggio in Senato dell’emendamento bocciato alla Camera che avrebbe portato 50 milioni in più alla sanità tarantina. E lo fa spostando risorse all’interno del nuovo piano di riordino ospedaliero presentato in Regione, che prevede un aumento dei posti letto del 22%: 30 milioni le risorse in più per l’area jonica e un potenziamento delle strutture oncologiche regionali con l’Ircss Giovanni Paolo II che si stacca dal Policlinico e diventa azienda indipendente.

Nuovo assetto anche per le strutture regionali che si occupano di sanità: Giovanni Gorgoni passa dalla poltrona di direttore del dipartimento Salute a quella della nuova Aress, che guadagna una “s” aggiungendo alla sanità il sociale, scambiandosi di posto con Giancarlo Ruscitti.

Share Button