Trapianti. In Basilicata il numero dei donatori è in “forte aumento”

In Basilicata nel 2015 i donatori sono stati 15,6 per milione di persone, “in forte aumento rispetto all’anno precedente (5,2)”, e quelli utilizzati, in numeri assoluti, sono stati quattro: le persone che hanno espresso la loro dichiarazione di volontà alla donazione, finora, sono state complessivamente 6.943 (secondo i dati del Sistema Informativo Trapianti).

E’ quanto ha reso noto, in un comunicato, la Società Italiana Trapianti d’Organo (S.I.T.O.), ricordando che in Italia il numero dei trapianti d’organo è “pressoché costante” da dieci anni: nel 2015 sono stati 3.326, “in leggero aumento rispetto all’anno precedente, ma sono ancora troppo pochi”.

“Dalla nostra abbiamo, i professionisti, e la rete organizzativa. A remare contro una cultura della donazione praticamente sopita, una forte resistenza nelle donazioni da vivente e un gap nei donatori a cuore fermo che deve essere colmato. Siamo tra le eccellenze europee e dobbiamo esserne fieri. Oggi non si fanno più viaggi della speranza in Francia per un trapianto, i nostri bambini non vanno più a Pittsburgh. Solo 20 anni fa tutto questo sarebbe sembrato un sogno. Ma non basta. Se si chiudessero le liste d’attesa per il trapianto, occorrerebbero tra i 2 e 3 anni per trapiantare tutti i pazienti già in lista”.

Share Button