- trmtv - http://www.trmtv.it/home -

Torna la “Race for the Cure” che quest’anno a Bari compie 10 anni

La Race for the cure della associazione Susan Komen, la corsa ‘in rosa’ per la lotta contro il tumore al seno, a Bari è giunta alla sua decima edizione e domenica prossima, 22 maggio, colorerà le strade del centro cittadino mentre in parallelo si svolgeranno anche una veleggiata ed una pagaiata nello specchio di mare tra il teatro Margherita e Pane e pomodoro.

Già da ieri pomeriggio in Piazza della Libertà si accede al Villaggio dove si susseguiranno iniziative per sensibilizzare l’opinione pubblica sule problematiche della malattia. Pertanto in occasione del decimo anniversario dell’evento alcuni palazzi storici della città saranno colorati in rosa, come Plazzo Mincuzzi in Via Sparano, il Municipio ed il Palazzo della ex Provincia.

“Attendiamo una grande partecipazione” ha detto il sindaco di Bari, Antonio Decaro, presentando l’iniziativa “perchè ogni anno si registra un crescendo di adesioni, già nell’edizione del 2015 ci furono più di 15 mila iscritti e circa 1500 donne in rosa”.

Riccardo Masetti - presidente nazionale della Susan Komen Italia

Riccardo Masetti – presidente nazionale della Susan Komen Italia

“Una festa” ha detto il presidente pugliese della Susan Komen Italia, Vincenzo Lattanzio “che vuol far sentire meno sole le donne contro la malattia: in questi dieci anni abbiamo avuto una grande vicinanza delle istituzioni, delle associazioni di volontariato e degli sponsor che ogni anno sono sempre più generosi”.

“In nove anni” ha proseguito “sono stati raccolti fondi per 440 mila euro destinati a 44 progetti realizzati nella regione Puglia, dall’assistenza alle donne operate alla consulenza psicologica, ai progetti di riabilitazione e di consulenza nutrizionale. Il servizio sanitario pubblico non deve perdere queste risorse e deve incentivare gli investimenti per sconfiggere e prevenire il tumore al seno”.

“Solo grazie alla prevenzione” ha concluso il presidente nazionale della Susan Komen Italia, Riccardo Masetti “ridurremo i casi di tumore al seno che purtroppo ogni anno in Italia sono 48 mila; con la diagnostica precoce il 90% dei casi guarisce”. (ANSA)

Share Button