Deputati PD tarantini interrogano la Lorenzin: il piano di riordino sanitario penalizza Taranto

“Taranto è l’unica Asl in Puglia priva di pneumologie pubbliche. Il Santissima Annunziata-Moscati è l’unico Presidio ospedaliero di secondo livello in Puglia privo di Pneumologia ospedaliera. Il danno ambientale di Taranto e provincia merita ben altro riconoscimento e risarcimento. Le malattie acute e croniche respiratorie e la patologia oncologica toracica si manifestano a Taranto con percentuali tra le più alte in Italia”.

Beatrice Lorenzin - ministro alla Salute

Beatrice Lorenzin – ministro alla Salute

Lo scrivono i deputati tarantini del Pd Ludovico Vico e Michele Pelillo in una interrogazione rivolta al ministro della Salute Beatrice Lorenzin, sostenendo che “il Piano di riordino approvato dalla Giunta Regionale penalizza la Asl Taranto”.

Non è “concepibile – aggiungono – che un Presidio ospedaliero di II livello non sia dotato di quanto necessario ai percorsi dell’urgenza respiratoria acuta o riacutizzata ; e che non possa completare l’iter diagnostico delle neoplasie polmonari”.

Vico e Pelillo ricordano che l’ospedale San Marco di Grottaglie “è riconvertito da plesso di II livello a riabilitazione postacuzie” e “viene eliminata l’unica lungodegenza del Poc di II livello SS Annunziata -Moscati riducendo fortemente la possibilità di dimissioni protette per quei pazienti che necessitano di ulteriore periodo di cure”.

Dunque, “la gran parte della provincia di Taranto, quella più colpita a livello ambientale ed in crisi economica, non ha una dotazione sufficiente di posti letto di lungodegenza”. Al ministro i due deputati chiedono “quali iniziative intende assumere per fronteggiare le emergenze sanitarie ed ambientali ed assicurare i Livelli Essenziali di Assistenza (Lea) per Taranto e provincia”

Share Button