All’ospedale di Potenza eseguiti (con successo), due complessi trapianti di cornea

L'Equipe dell'Oculista del San Carlo di Potenza

L’Equipe dell’Oculista del San Carlo di Potenza

Due trapianti complessi di cornea sono stati effettuati per la prima volta nell’ospedale San Carlo di Potenza all’equipe dell’Oculistica, su due pazienti di 28 e 60 anni: lo ha reso noto, in un comunicato, l’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera.

Il più giovane (di 28 anni) della provincia di Potenza, affetto da cheratocono avanzato ha subito un trapianto lamellare. Sull’altro paziente, un sessantenne della provincia di Matera affetto da cheratopatia bollosa, è stato eseguito un trapianto endoteliale.

Questi trapianti vengono effettuati “con tecniche innovative rispetto ai precedenti trapianti di cornea e per questo permettono anche un più rapido percorso postoperatorio”: entrambi i pazienti sono stati dimessi a due giorni dall’intervento. Le nuove cornee impiantate provengono dalla banca dei tessuti di Mestre, una “tra le strutture più rinomate in Italia per la raccolta, la selezione e la distribuzione di tessuti corneali per i trapianti”.

“Sono queste le notizie – ha detto il direttore generale del San Carlo, Rocco Maglietta – di cui bisognerebbe Rocco Maglietta - Direttore Generale ASMparlare. E’ questo uno dei primi risultati concreti SIC dell’Oculistica, il nuovo modello organizzativo interaziendale tra Asp e San Carlo che ha preso il via lo scorso novembre. Un percorso chirurgico di eccellenza, costruito e consolidato a Venosa (Potenza) già da dieci anni, attorno all’elevatissima professionalità del dottor Lacerenza, prende corpo al San Carlo, migliorando significativamente la qualità della nostra offerta. Così, se da un lato si rafforza il progetto attraverso nuovi contenuti, dall’altro possiamo dare un segnale forte alla popolazione lucana. Il nostro sistema sanitario regionale offre gli strumenti e le cure adatte anche per casi di patologie più complicate”.

Share Button